Presentazione

Senza titolo-8Giuseppe Clemente, laureato in Materie Letterarie e in Pedagogia, è stato docente di Lettere.
Dirigente nazionale di Archeoclub d’Italia,  Responsabile Nazionale dei Beni Archivistici e Librari e Console del T.C.I. della Provincia di Foggia, ha contribuito con opportune iniziative alla diffusione della conoscenza del patrimonio storico artistico della Capitanata in Italia e nel mondo. Nel 1998 ha fondato il Centro di Ricerca e di Documentazione per la Storia della Capitanata, di cui è Presidente, e ha istituito, con cadenza biennale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il Premio Capitanata per la ricerca storica, giunto alla Ottava Edizione. È Ispettore Archivistico Onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, membro dal 1981 dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano e dal 1984 della Società di Storia Patria per la Puglia. Socio Corrispondente dell’Accademia Pugliese delle Scienze – Classe di Scienze Morali. Fa parte della giuria del Premio Capitanata per la ricerca storica.
Nel 1988 ha vinto al 7° Premio Nazionale Il Gargano il 1° Premio Fotografia, Sez. Colore. Nel 2003 ha rinvenuto nell’Archivio Fotografico dell’Imperial War Museum di Londra  272 foto scattate dalle truppe britanniche e dalla R. A. F. nell’autunno del 1943 e durante l’occupazione alleata, inedite in Italia, riguardanti Apricena, San Severo,  Casalnuovo, Castelluccio dei Sauri, Castelnuovo, Foggia, Lucera, Ascoli Satriano e Serracapriola e altri comuni della Capitanata.  Le foto hanno costituito il soggetto di mostre allestite nei comuni interessati della provincia di Foggia, a Bari e nella stessa Londra.
Nel  gennaio 2005 gli è stato conferito il Premio Daunia 2004.
I principali interessi di ricerca del prof. Clemente si collocano nell’ambito della storia sociale, politica e culturale del  Mezzogiorno e della Capitanata  del XIX secolo e, in particolare, del brigantaggio postunitario. Finora ha al suo attivo oltre cinquanta pubblicazioni scientifiche, ha curato l’edizione di Atti di Convegni e ha scritto numerosi articoli di  ambito storico e letterario in periodici e quotidiani.
Attualmente sta curando la pubblicazione del Catasto onciario di San Severo